"La supplementazione di acido folico ad alte dosi si traduce in un accumulo significativo di omocisteina non metabolizzata, che porta a un grave stress ossidativo in Caenorhabditis elegans"

Come riportato in letteratura sull'acido folico, la DL50 dei ratti era di 0,5 g / kg, cioè quando i ratti venivano nutriti a una dose di 0,5 g / kg erano solitamente avvelenati. Inoltre, l'acido folico ad alte dosi non solo causa un carico epatico, ma anche omocisteina non metabolizzata, che porta a un grave stress ossidativo. Clicca qui per conoscere i dettagli:https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pmc/articles/PMC7509461/

Parliamo

Siamo qui per aiutare

contatto Us
 

展开
TOP